Seminare… Musica

“Armonia” tra Natura e Musica
Seminare la Musica
Le analogie tra Natura e Musica sono molte, ma vorrei prenderne una in particolar modo,quella tra la Terra e il Basso elettrico.
A prima vista questa sembra un’affermazione che non ha senso ma se analizziamo alcuni aspetti delle due ”cose” vedremo quanto si avvicinano questi 2 elementi.
Dal punto di vista invece più ”filosofico”mi piace sottolineare come le origini di entrambi siano diciamo cosi “umili”.

Oggi come non mai si vive di estetica, di apparire anche nella musica e possiamo trovare una piccola analogia anche in questo, tutti vedono e apprezzano la bellezza di un fiore o di un albero e allo stesso modo tutti ascoltiamo una bella canzone o una musica interessante, non pensando da dove viene da cosa e come è stata creata, e qui il lato umile in senso nobile della cosa, per ottenere questo c’è dietro un lavoro duro faticoso, sacrificio, che nessuno vede, se non alla fine quando si ha il “prodotto finale”.
La Terra è l’elemento base da cui far nascere tutto, la musica è prima di tutto ritmo e il Basso è uno strumento per prima cosa ritmico.

Quando lavori la terra la prepari per accogliere nei suoi solchi i semi che daranno erbe piante o frutti, il basso con il suo ritmo con le sue pulsazioni e con le basi dell’ armonia è il “solco”pronto su cui costruire una “prodotto” musicale.

Parlando nello specifico del basso, come già accennato, è a mio avviso l’elemento cardine della musica, ciò da cui nasce tutto e dal quale la musica non si può scindere, come la terra con i suoi frutti. Con il Basso, in fase di costruzione di un brano devo per prima cosa “far sentire il ritmo” creando una linea ”un groove” che deve essere funzionale anche senza l’ausilio di una Batteria. Ovviamente questo richiede un ottima conoscenza del ritmo e una capacità di pensare allo strumento non fine a se stesso e questo aspetto vedremo come si ritroverà sempre andando avanti nella costruzione e elaborazione della nostra idea. A questo punto possiamo dire per fare ancora un’analogia, che il terreno è fertile e che posso seminare melodie e armonie contrappunti e abbellimenti che daranno vita ad un prodotto.

A questo punto usando un gioco di parole possiamo guardare dal Basso in alto la musica, quindi se quello che abbiamo preparato è vincente, suona bene diciamo cosi, è il momento di arricchirlo di dargli colori sfumature e qui si apre un mondo infinito dove fantasia sensibilità emozioni giocano il loro ruolo.

Daniele Nannini

SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE

con una spesa di 50€

Inoltre per ogni ordine effettuato
riceverai IN OMAGGIO l'opuscolo
VIRTU' DELLE PIANTE OFFICINALI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi